Olimpiadi di Chimica e Biologia

Olimpiadi di astronomia: le graduatorie

I allegato le graduoatorie delle Olimpiadi di astronomia ammessi alla fase interregionale.

La Referente: Alida Maio

Olimpiadi di scienze naturali: ancora un successo per il Rummo

Si sono concluse con la premiazione del 24 maggio a Napoli le olimpiadi di Scienze naturali.

Sono stati premiati due studenti:

Mercugliano Sofia (biennio), classificata 4° alle regionali , alle Nazionali si è posizionata al decimo posto, distinguendosi tra centinaia di finalisti di tutta Italia selezionati nella fase regionale di Marzo.

Mazzacano Andrea (biennio) arrivato decimo alle regionali, in posizione utile per essere premiato e ricevere l'attestato di merito.

Complimenti ai ragazzi da parte di tutta la comunità del "Rummo" e grande soddisfazione dei docenti del dipartimento di Scienze.

La referente: Prof.ssa   Alida Maio

Successi del Rummo nelle Olimpiadi di Scienze Naturali

Anche quest'anno il nostro Liceo ha partecipato alla fase regionale delle Olimpiadi di Scienze Naturali, ottenendo risultati soddisfacenti, sia per il triennio che per il biennio.In particolare, la studentessa Camerino Rossella classe 4^A si è posizionata al primo posto nella graduatoria regionale, per cui parteciperà alla fase nazionale, che si terrà nel mese di Maggio  a Senigallia. Complimenti a Rossella e a tutti i nostri ragazzi!

La Referente: Prof.ssa Alida Maio

Olimpiadi di Chimica e Biologia: il progetto

Le Olimpiadi Internazionali di Biologia (IBO) sono stata fondate nel 1989 a Praga e Brno grazie all’accordo di sei paesi (Belgio, Cecoslovacchia, Bulgaria, Repubblica Democratica Tedesca, Polonia, Unione Sovietica) e la prima competizione fu organizzata ad Olomouc nel luglio del 1990.

Da allora ogni anno si sono aggiunti decine di paesi partecipanti.

Nel 2006 in Argentina (Rio Cuarto) i paesi partecipanti sono stati 48. La competizione si svolge annualmente in Luglio. Nel 2007 si è appena svolta in Canada.

Ogni paese partecipante è rappresentato da una delegazione di quattro studenti di età inferiore ai 19 anni che sono risultati i vincitori delle Olimpiadi Nazionali dell’anno scolastico corrente.

Le finalità dell’IBO sono:

  • a) Stimolare un interesse attivo per la biologia mediante una “sfida” alla individuazione di soluzioni creative a problemi biologici.
  • b) Stimolare lo scambio di idee e materiali concernenti l’insegnamento della biologia
  • c) Promuovere la creazione di contatti internazionali tra studenti in biologia
  • d) Stabilire relazioni collaborative tra giovani di nazioni diverse in modo da alimentare la cooperazione su scala mondiali

Promuovendo i contatti e la cooperazione tra studenti con spiccato interesse ed attitudini per la biologia si mira a stimolare e valorizzare i loro talenti ed a sostenere ed alimentare la loro carriera come scienziati oltre che come cittadini attenti al rapporto della biologia con la società e l’ambiente.

Le Olimpiadi Internazionali di Biologia offrono inoltre la fertile opportunità di comparare i programmi ed i curricoli in biologia dei diversi paesi. Ogni tre anni è organizzata una sessione speciale nella quale le delegazioni dei paesi partecipanti devono portare e mostrare i loro libri di testo più usati.

In questa sezione si intendono fornire documenti di riferimento e siti web dove reperire :

  • • Informazioni su nuove iniziative in seno ad Olimpiadi Internazionali in particolare si segnala:
    • 1.Elenco dei siti di Olimpiadi Internazionale di altre discipline (Fisica, Chimica, Matematica, ecc.) per stimolare il confronto con iniziative analoghe anche rispetto a modalità di organizzazione, tipologie di prove e risultati.http://olympiads.win.tue.nl/index.html
    • 2.Olimpiadi Europee di Scienze EUSO (European,Union Science Olympiad). Sono iniziate nel 2003. Sono destinate a studenti che hanno meno di 16 anni al 31 dicembre dell’anno della competizione. La delegazione nazionale può essere fatta da uno o due team ciascuno dei quali deve essere costituita da un coordinatore, tre studenti e tre mentors (uno per ciascuna disciplina) uno dei quali è anche coordinatore. Sono previsti due giorni di prove, una teorica e una pratica che riguardano in modo equamente suddiviso la Biologia, la Chimica e la Fisica. Il prossimo evento si terrà a Cipro dall’11 al 17 Maggio 2008. http://www.euso.dcu.ie/euso/home/index.htm
  • • Informazioni specifiche sulle Olimpiadi Internazionali di Biologia in particolare viene riportata:
    • 1. Guida con informazioni generali su storia, peculiarità, partners, modalità di partecipazione e di svolgimento delle Olimpiadi Internazionali di Biologia
    • 2. Programma di studio indicato dal centro di coordinamento delle IBO essenziale per la risoluzione dei tests teorici
    • 3. Programma di studio e di attività sperimentali indicato dal centro di coordinamento delle IBO essenziale per la realizzazione delle prove pratiche
    • 4. Il testo di riferimento (caratteristiche, indice generale) per la parte teorica che è unanimemente condiviso e diffuso tra i partners: Campbell Reece ”Biology” 7° edizione Pearson Benjamin Cummings edizione

La Referente Prof.ssa Assunta Burro


Nello statuto delle Olimpiadi Internazionali della Chimica si legge al primo punto: Le Olimpiadi Internazionali della Chimica (IChO) sono una competizione di chimica riservata agli studenti delle scuole secondarie che ha lo scopo di promuovere contatti internazionali tra gli operatori della chimica. Intende incentivare le attività degli studenti interessati alla chimica per mezzo della risoluzione autonoma e creativa di problemi chimici. Le competizioni che si tengono nell'ambito delle IChO aiutano a migliorare le relazioni amichevoli fra giovani di paesi diversi e incoraggiano la cooperazione e la comprensione internazionale.

Le Olimpiadi della Chimica sono nate nel 1968 in Cecoslovacchia (Praga 18 - 21 Giugno 1968) e hanno coinvolto inizialmente le nazioni dell'est europeo che appartenevano al blocco sovietico. Alla prima edizione però hanno partecipato solo tre nazioni: Cecoslovacchia, Polonia e Ungheria. Proprio in quell'anno le relazioni tra Cecoslovacchia ed Unione Sovietica si erano fatte tese in seguito al movimento noto come Primavera di Praga che aveva visto grandi folle di giovani in Cecoslovacchia manifestare nella speranza di realizzare un socialismo dal volto umano. Queste tensioni internazionali impedirono la partecipazione alla prima edizione delle IChO di Unione Sovietica, Bulgaria e Germania dell'Est.

Anno dopo anno la partecipazione alle Olimpiadi Internazionali della Chimica è andata crescendo e dopo pochi anni si è allargata a paesi di ogni parte del mondo assumendo le connotazioni attuali di una vera festa mondiale della cultura chimica. L'Italia ha partecipato una prima volta nel 1984, ma solo dal 1987 la sua partecipazione è stata regolare perché da quell'anno ha organizzato una selezione nazionale chiamata Giochi della Chimica. Nel 2005 a Taiwan si sono svolte le 37e IChO che hanno visto la partecipazione di 67 nazioni, ma anche questa volta, come in quel lontano 1968, alcune nazioni non hanno voluto partecipare per ragioni politiche. La Cina, per esempio, non ha partecipato a causa della nota disputa territoriale con Taiwan. E' stato un vero peccato perché la Cina da anni occupa le primissime posizioni mondiali per l'ottima preparazione dei suoi studenti.

torna all'inizio del contenuto